PROF. MARINO GATTO Department of Electronics, Information and Bioengineering (DEIB)
  • Spread and dynamics of the COVID-19 epidemic in Italy: effects of emergency containment measures
  • MODELS
  • EPIDEMIOLOGY

Since the epidemic began on 25 March 2020, the time period analyzed by Gatto’s study, movement restrictions imposed by the Italian government have avoided hospital admittance for at least 200,000 people and progressively reduced contagiousness by 45%. Researchers have created the first contagion model for Italy, which considers both time evolution of the infection in local populations and their geographical distribution. Collaborating on the project is a group of scientists from Ca’ Foscari University in Venice, the Universities of Zurich and Padova, and the Swiss Federal Institute of Technology Lausanne (EPFL).

Globalist.it | Polimi.it

 
VERSIONE ITALIANA

Dall’inizio dell’epidemia al 25 marzo scorso, il periodo analizzato dallo studio di Gatto, le restrizioni alla mobilità decise dal governo italiano hanno evitato il ricovero ospedaliero di almeno 200.000 persone e ridotto progressivamente la capacità di contagio del 45%. I ricercatori hanno realizzato il primo modello di contagio per l’Italia che tiene conto sia dell’evoluzione temporale dell’infezione nelle popolazioni locali che della loro distribuzione geografica. Il progetto è portato avanti con la collaborazione di un gruppo di scienziati di Università Ca’ Foscari Venezia, Università di Zurigo, EPFL di Losanna e Università di Padova.

Globalist.it | Polimi.it

Questo sito utilizza i cookies per le statistiche e per agevolare la navigazione nelle pagine del sito e delle applicazioni web. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina dell'informativa sulla privacy

Accetto