PROF. MARIANO CORSO Department of Management, Economics and Industrial Engineering (DIG)
  • Connected Care in Healthcare Emergency Management
  • Smart Working in the Covid-19 Healthcare Emergency
  • SMART WORKING
  • REMOTE WORKING
  • BIG DATA
  • CONNECTED CARE
  • DIGITAL HEALTHCARE
  • TELEMEDICINE

The Coronavirus pandemic has highlighted how digital technology is an important tool to guarantee treatment and assistance on local levels and enable doctors to communicate and share information among themselves and with their patients. Telemedicine, which is not yet widely used in our healthcare system, could contribute substantially to home management of Covid patients. Corso’s study aims to understand the role of connected care in dealing with the emergency and to detect the resilience level of the healthcare system prior to the emergency with regard to the adoption of digital technologies (e.g. Telemedicine, Cloud Computing, etc.)

Moreover, in the need to adopt social distancing measures, remote working has a significant role to ensure business continuity; however, it presents some work management issues for people regarding work-life balance and digital technology use. There are certainly differences in the spread and impact of remote working between organizations that were already using the option and those that had adopted it for the first time during quarantine. We will surely see an increase in the number of businesses that start up structured smart working projects after the emergency. In this context, Corso aims to determine: the diffusion of remote working in public and private organizations in emergency situations; its impact on people and work performance and the issues encountered; the role and practical effects of remote working in an emergency situation.

IlSole24Ore


VERSIONE ITALIANA
La pandemia di Coronavirus ha messo in luce come il digitale sia ormai strumento necessario per garantire la cura e l’assistenza anche sul territorio, abilitare la comunicazione e lo scambio di informazioni tra medico-paziente e anche tra medici. La Telemedicina, ancora poco adottata dal nostro sistema sanitario, potrebbe contribuire in modo sostanziale alla gestione dei pazienti Covid dal loro domicilio. Lo studio di Corso si propone di vomprendere il ruolo della connected care/sanità digitale nell’affrontare l’emergenza e rilevare il livello di resilienza del sistema sanitario prima dell’emergenza, dal punto di vista dell’adozione di tecnologie digitali (es. Telemedicina, Cloud Computing, ecc.)

Inoltre, nella necessità di adottare misure di distanziamento sociale, il lavoro in remoto ha un ruolo rilevante per assicurare la continuità di business ma presenta alcune criticità nella gestione del lavoro da parte delle persone su aspetti come la conciliazione vita-lavoro e l’utilizzo delle tecnologie digitali. Esistono certamente delle differenze nella diffusione e negli impatti del lavoro da remoto tra organizzazioni che avevano già sviluppato iniziative di smart working e chi lo ha adottato per la prima volta durante la quarantena. Sicuramente assisteremo a una crescita del numero di realtà che, al termine dell’emergenza, attiverà progetti strutturati di smart working. In questo ambito, Corso si propone di rilevare la diffusione del remote working nelle organizzazioni (pubbliche e private) in situazioni di emergenza, gli impatti sulle persone, le prestazioni lavorative e le criticità riscontrate e comprendere il ruolo e gli effetti di pratiche di remote working in situazione di emergenza.

IlSole24Ore

Questo sito utilizza i cookies per le statistiche e per agevolare la navigazione nelle pagine del sito e delle applicazioni web. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina dell'informativa sulla privacy

Accetto